Skip to main content

Blog entry by Nicola Convertini

Credito  d'imposta Formazione 4.0

Credito d'imposta Formazione 4.0

Il credito d'imposta per la formazione 4.0 è un'agevolazione fiscale strategica per le aziende che investono nella formazione dei propri dipendenti.
Grazie al credito d'imposta Formazione 4.0 è più facile per le imprese fruire della formazione ed investire nel miglioramento delle competenze del personale per ampliare e consolidare le conoscenze di un nuovo software, svolgere azioni di marketing automation, migliorare le tecniche e tecnologie di produzione attraverso i software.
La misura è quindi destinata alle aziende che investono in attività formative incentrate sulle conoscenze tecnologiche, operando una ridefinizione della disciplina degli incentivi fiscali collegati al "Piano nazionale Industria 4.0, oggi, Impresa 4.0" e, in particolare, di quelli concernenti gli investimenti in beni strumentali, in attività di ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica e altre attività innovative e in formazione 4.0.

Chi può usufruirne?
La misura è destinata a tutte le imprese (compresi gli enti non commerciali che svolgono attività commerciali) escluse le imprese in difficoltà ai sensi dell'articolo 2, punto 18) del Regolamento (UE) n. 651/2014 e le imprese destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell'articolo 9, comma 2, del D.Lgs. n. 231/2001, in regola con la normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e con gli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali (DURC), possono beneficiare del credito d'imposta relativo alla formazione 4.0, indipendentemente:
  • dalla forma giuridica;
  • dalla dimensione aziendale;
  • dal settore economico;
  • dal regime contabile;
  • dalle modalità di determinazione del reddito;

Attività formative agevolate:
Sono ammissibili le attività formative che riguardino vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia della produzione erogate nelle seguenti tematiche 4.0:
  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo macchina;
  • manifattura additiva;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

Le tecnologie abilitanti individuate sono raggruppate in 9 categorie:
  • Advanced manufacturing solution: robot collaborativi interconnessi e programmabili;
  • Additive manufacturing: uso delle stampanti 3D connesse a software di sviluppo digitali;
  • Augmented reality: realtà aumentata a supporto dei processi produttivi;
  • Simulation: simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi;
  • Horizonatl/Vertical integraton: integrazione dati lungo tutta la catena del valore;
  • Industrial internet: comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti;
  • Cloud: gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti;
  • Cybersecurity: sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi aperi;
  • Big Data & Analytics: Analisi di base dati per ottimizzare prodotti e processi produttivi.

Gestione della formazione

Le attività di formazione possono essere erogate da soggetti esterni o interni all'impresa.

Formatori esterni:

  • Soggetti accreditati presso la Regione o Provincia autonoma in cui l'impresa ha sede legale o operativa;
  • Università (pubbliche o private) o strutture collegate;
  • Soggetti accreditati presso i fondi interprofessionali (Reg. CE 68/2001);
  • Soggetti in possesso della certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2000 settore EA 37;
  • Istituti tecnici superiori.
Formatori interni:

  • Personale dipendente ordinariamente occupato in uno degli ambienti aziendali individuati nei seguenti settori di attività: vendita e marketing, informatica, tecniche e tecnologie di produzione.
Le attività di formazione possono essere impartite anche in modalità e-learning (online). Le aziende, in questo caso, dovranno dimostrare con certezza l'effettiva e cotante partecipazione del personale interessato alla formazione, attraverso opportuni strumenti di controllo.


Misura dell'agevolazione

è agevolabile il costo aziendale del personale dipendente impegnato nelle attività di formazione 4.0 sia come "discente" che come "docente" o "tutor", limitatamente alle ore o alle giornate di formazione.

Personale dipendente: personale titolare di rapporto di lavoro subordinato, anche a tempo determinato, inclusi gli apprendisti.

Costo aziendale: retribuzione al lordo di ritenute e contributi previdenziali e assistenziali, inclusi i ratei di Tfr, mensilità aggiuntive, ferie e permessi ecc. maturati durante le ore di formazione ed eventuali indennità di trasferta per i corsi fuori sede.


Destinatari

I destinatari delle attività formative sono:

  • il personale dipendente;
  • i lavoratori con contratto di apprendistato;
Gli altri collaboratori legati all'impresa da contratti diversi da quelli di lavoro subordinato o di apprendistato. In particolare, a questi ultimi, è consentita la partecipazione alle attività formative ma non vengono considerati ai fini del calcolo del credito d'imposta.

  • Share

Reviews